Questo sito utilizza i cookies per migliorare i servizi e la fruizione del sito stesso. Continuando a navigare si autorizza l\'utilizzo dei cookie su questo sito

I NEURONI DELL'APPRENDIMENTO

Università di Torino

Ogni essere umano ha la capacità di ricevere gli stimoli esterni, analizzarli e confrontarli con gli schemi mentali già presenti in memoria, modificare gli schemi vecchi ed eventualmente conservare informazioni nuove. Questi processi sono alla base dell’apprendimento e della memoria. Ognuno di noi presenta un complesso sistema, definito nervoso, il cui organo principe è il cervello, responsabile di ogni sua conoscenza, ricordo e azione, che nel suo complesso fornisce quell’insieme di capacità di apprendere, di reagire agli eventi e produrre comportamenti volontari che sono la base dell’individuo stesso in quanto unico ed ammirabile. Un individuo è in grado di percepire input sensoriali come un gusto, un suono, un profumo, un’immagine, una sensazione tattile, attraverso gli organi sensoriali che trasformano le informazioni del mondo esterno in un codice comprensibile ai neuroni, le cellule del cervello. Le informazioni sensoriali vengono in seguito elaborate e depositate in memoria e se queste sono state percepite dal soggetto durante un evento emotivamente forte, piacevole o spiacevole, risulteranno associate all’emozione vissuta e saranno in grado in futuro di richiamare ricordi espliciti e scatenare reazioni emotive implicite. Il tema della memoria è uno dei temi più dibattuti tra i neuroscienziati di tutto il mondo, nel nostro laboratorio di ricerca si studiano i circuiti neurali coinvolti nella memoria dichiarativa ed emotiva.

Tipologia: gioco, esperimento, mostra

Contatti: Tiziana Sacco

Back to top