Questo sito utilizza i cookies per migliorare i servizi e la fruizione del sito stesso. Continuando a navigare si autorizza l\'utilizzo dei cookie su questo sito

Nativi digitali e tardivi digitali – nuovi paradigmi di comunicazione tra figli e genitori

in Biella

In collaborazione con la Biblioteca del Seminario diocesano di Biella

Chi ha meno di vent’anni oggi è già net generation, ragazzi nati dalla seconda metà degli anni Novanta e cresciuti circondati da tecnologie digitali. Adolescenti con la tecnologia embedded che comunicano fra di loro e con gli adulti conoscendo solo questi nuovi paradigmi della comunicazione. Il loro genitori sono “immigrati digitali”: nati senza computer e telefonino e che oggi maneggiano con finta dimestichezza; i loro nonni sono “tardivi digitali”: persone che i nuovi strumenti di comunicazione proprio non li conoscono, anzi, li guardano con diffidenza. Un vero e proprio digital divide generazionale che può causare il cortocircuito della comunicazione fra genitori e figli, proprio in un momento in cui il mondo ha spesso bisogno del buonsenso e del sapere dei nonni.

Con Tiziana Cassese (psicologa esperta in dipendenze giovanili – Associazione Aliseo / Gruppo Abele), e Moreno Strazza (insegnante, educatore, comunicatore scientifico)

Contatti: 334/8965886